Da stresanews.com del 26/01/2010

Andare in basso

Da stresanews.com del 26/01/2010

Messaggio  davide f 3 il Sab Feb 06, 2010 8:16 pm

26/1/2010 – Stresa: fra due giorni i soldi per la fune di soccorso

Due giorni di tempo, orientativamente entro venerdì 29, per trovare i soldi necessari all’acquisto della fune di soccorso. Altri 15, da venerdì 29 a venerdì 12 febbraio, per assegnare l’incarico di valutazione tecnico-economica e il progetto di revisione tecnologica dell’impianto a fune, obbligatorio per legge essendo vecchio di 40 anni. Richiesta di proroga di due anni della concessione provvisoria all’attuale gestore, la società ferrovie del Mottarone. Questi i tempi concordati, questa mattina a Torino, nell’incontro tra Provincia e Regione, così come riferiti al rientro dall’assessore ai Trasporti, Gianpaolo Blardone. Risolto anche il “giallo” della proprietà di cui è sempre stata titolare la Regione , come traspare dalla dichiarazione di Blardone secondo il quale “nel giro di un paio di giorni, dall’Amministrazione Regionale proprietaria dell’impianto avremo la conferma delle risorse economiche necessarie”. Precisazione importante poiché, all’epoca del primo, prolungato stop nella seconda metà degli anni ’90, il sindaco Gianpaolo Calligarich era stato costretto ad accollarsi la proprietà per conto del Comune salvo poi scoprire che ciò non era possibile perché impianti del genere possono essere di proprietà soltanto di comuni al di sopra dei 20 mila abitanti. Se n’era usciti con un pasticcio giuridico che assegnava alla Provincia il ruolo di ente concedente e attribuiva al Comune di Stresa gli oneri di un proprietario senza averne titolo. Quanto all’intervento più costoso, precisa Blardone, prima si dovrà definire l’entità dell’intervento poi mettere a gara la concessione vincolando gli aspiranti al project financing oppure, se l’entità sarà abbordabile, accontentandosi di una semplice compartecipazione alle spese di rinnovamento tecnologico.

27/1/2010 – Precisazione della Provincia a proposito di Funivia

Con riferimento ai recenti provvedimenti sulla Funivia (vedi) riceviamo la seguente precisazione: “La proroga richiesta non riguarda la gestione del suo attuale titolare ma la possibilità di prorogare - con autorizzazione dell'Ustif - la vita dell'impianto in scadenza quarantennale a luglio, a fronte di un progetto che indichi un cronoprogramma di interventi spalmati nei 24 mesi e oltre, visto che si parla di un rinnovo di concessione per altri vent'anni. E a proposito del project financing che dovrebbe elaborare il vincitore di una gara europea per la gestione ventennale della funivia: la valutazione tecnica-economica serve proprio per capire se può essere plausibile un investimento privato da ammortizzare nell'arco di due decenni o se questo risulta insostenibile ed è indispensabile il ricorso a un'integrazione finanziaria da parte pubblica. Ufficio Stampa Provincia VCO”.

davide f 3
Admin

Messaggi : 134
Data d'iscrizione : 28.10.08

Visualizza il profilo dell'utente http://mottarone.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum